0

Una latitanza lunga mesi

Cari affezionatissimi ammiratori, lettori e fans.

Come avrete notato le nostre vicissitudini sono state lontane dalla rete per molto, molto tempo. Credeteci, noi non centriamo: i bipedi sono stati troppo indaffarati per prestarci le loro preziose 10 dita per digitare qualche riga.

Lo sappiamo… bastava un “tutto ok, siamo vivi, slurp a tutti”… ma va’ a capire quei due sfaticati.

Dovete sapere che sono successe tantissime cose in questi mesi, e quasi non sappiamo da dove cominciare! Che dite, partiamo dalla dieta delle feline? Sì dai, che quelle se non sono al centro dell’attenzione vanno a farsi le unghie sulla poltrona proibita.

COF COF, MEEE MEEE MAO, ora tocca a noi! Puzzoni scansatevi che dobbiamo dettare le nostre imperiali memorie!

Bene! Dopo infruttuosi e deludenti tentativi di metterci a dieta, la bipede – spinta dalla disperazione – ha finalmente optato per la dieta casalinga mescolata alle crocchette (che già conoscete vero? Le Reico). Una o due volte al mese va a comprare pollame per un reggimento e poi, aiutata dal fidato pelato, disossa e sminuzza. Scotta appena la carne in pentola, aggiunge verdurine crude come zucchine o carote, porziona il tutto in vaschette e poi… no, non lo da a noi, lo mette in freezer! CHE CRUDELTA’ E’ MAI QUESTA?!?!

Quello che avanza, ovvero ossa e pelle, viene messo a bollire e poi suddiviso tra noi e i puzzoni.

Poi, due volte al giorno, ci viene servita una bella ciotola a testa piena di questa leccornia. Mangiamo divise, perché io sono molto lenta e riflessiva mentre Penelope è, come avevo già ampiamente spiegato in qualche post precedente, un facocero famelico che grugnisce mentre aspira il cibo. Che volgare!

cibo gatte

Non ha un bellissimo aspetto la nostra pappa? Ed è anche prelibata!

Grazie a questa dieta siamo entrambe tornate ad essere dei veri figurini, magre e snelle. Penelope poi, che aveva sempre problemi di raffreddore e tosse, non si è più ammalata. Ah sì sì cari miei lettori… adesso sì che siamo le vere regine della casa!

Sono certa di non avervi annoiati con questo spaccato della nostra quotidianità ma anzi, so per certo che per voi è un onore leggere le regali avventure delle regine dell’universo. E spero che quanto letto possa essere di divina ispirazione per altri felini. Ribellatevi al potere della scatoletta!

Miao miao,

Dorotea

0

Noi sì che mangiamo da Re… ico!

Se voi, cari lettori, conosceste di persona i nostri bipedi, sapreste che sono delle sottospecie di invasati per l’alimentazione corretta.

Loro si concedono le peggiori schifezze (wurstel, pop corn, patatine, maionese) ma tengono a stecchetto i sottoscritti.

Da quando siamo arrivati in questo zoo cittadino siamo stati nutriti con le crocchette, negli anni ne abbiamo cambiate tante. La più delicata tra noi due è Frida, che se mangia qualcosa di non salutare inizia a fare pupù sciaquerella, avere la congiuntivite, forfora, e nessun maschione vuole più giocare con lei. Ma anche io ho avuto modo di dimostrare il mio malessere nei confronti dell’alimento sbagliato attraverso alito ammazza-vampiri e otite.

Dopo anni e anni di assidue ricerche, buchi nell’acqua e farmaci per curare i vari malannucci, finalmente nelle nostre ciotole è comparso l’alimento che ci fa stare bene e ci rende belli belli in modo assurdo.

jed&fri

La scelta è arrivata un po’ per caso ed un po’ per esasperazione. Dopo due anni di nutrizione con ottimi risultati, Frida ha partorito la piccola abbaiona difettata e il suo fisico faticava a riprendersi. Il suo pelo cadeva a ciuffi, era opaco e ispido, e la sua silhouette era scheletrica. La bipede aveva ormai deciso di passare alla dieta a crudo (barf, per chi non la conoscesse) ma qualcuno le ha mostrato un’alternativa più pratica.

Una crocchetta che equivalga quasi al 100% alla barf? Può davvero esistere? Certo. E rientra nei prodotti Reico (Vital Systeme). Già in casa ce n’è una di quadrupede che deve mangiare a modo suo – e non vi dico le ansie che vengono ai nostri nonni quando dobbiamo andare da loro per qualche giorno! – se dovessimo nutrirci tutti e tre a bistecche, i bipedi non avrebbero più tempo per vivere.

reico_logo

Carne pressata a freddo, frattaglie, erbe e minerali compongono il nostro attuale cibo – la carne è scelta tra quella destinata ad uso umano ed alcuni mangimi hanno addirittura la certificazione bio (ammazzaoh!). Il tutto in bocconcini croccanti che hanno una qualità da non sottovalutare: le crocchette una volta bagnate non si gonfiano, ma si sciolgono. Può sembrare una cavolata ma credeteci, questa peculiarità le rende adatte anche ai quadrupedi predisposti alla torsione dello stomaco.

Frida si è trangugiata anche un integratore per il pelo – sempre prodotto dalla ditta Tedesca – e dopo un paio di mesi di trattamento è tornata ad essere la meravigliosa gnocca che ogni maschione vorrebbe!

I bipedi stanno valutando di passare a questo alimento anche per le gattacce malefiche, che per ora mangiano umido preparato in casa e qualche crocchetta qua e là… vedremo, vi terremo aggiornati!

Un bau fascinoso e una zampata amichevole,

Jed & Frida